SchoolMates

Programma di messa in rete dei Gruppi Scuola

 

Dal 2002 Arcigay collabora a livello territoriale con scuole ed enti locali per la realizzazione di laboratori e percorsi di formazione sui temi del contrasto al bullismo, della destrutturazione degli stereotipi di genere e della conoscenza dell’identità sessuale, con l’obiettivo di facilitare il percorso di costruzione di sé de* giovani LGBTI e di fare della scuola un ambiente inclusivo e protetto, formare studenti e studentesse all’approccio con tutti i tipi di alterità e fornire strumenti agli adulti per contrastare nell’ambiente scolastico, e non solo, ogni forma di discriminazione e bullismo.

Nel 2015 è stato avviato un percorso di programmazione, armonizzazione e messa in rete progressiva delle attività, così da strutturare su tutto il territorio nazionale dei percorsi formativi omogenei e con gli stessi standard qualitativi. Schoolmates è un programma nazionale stabile e strutturato nato con questa ambizione.

I risultati conseguiti nell’anno scolastico 2015/2016 sono stati importanti: nei 619 laboratori e incontri a scuola abbiamo incontrato quasi 22.000 student*, mentre in quelli per insegnanti e genitori abbiamo incontrato circa 1000 adulti. Le attività sono state progettate e condotte da più di 300 volontari su tutto il territorio nazionale, che hanno investito complessivamente e gratuitamente più di 2000 ore del loro tempo.

Tuttavia, alcune aree del Paese, spesso le più difficili anche per la vita de* giovan* LGBTI, rimangono tuttora “scoperte”, talvolta perché mancano comitati Arcigay, talvolta perché anche quando questi ci sono hanno risorse troppo limitate per far fronte a contesti difficili. Inoltre, l’azione del movimento omo-transfobico cosiddetto “no-gender” in molti contesti sta creando un clima di vera e propria ostilità verso le persone LGBTI e verso qualsiasi azione a sostegno di esse e della parità di genere.

Obiettivi e attività

Obiettivi e attività  specifiche del programma sono quindi:

  • consolidare e diffondere in tutte le associazioni Arcigay un modello di intervento omogeneo con nuovi materiali utilizzabili anche in situazione di scarse risorse locali: produrre un nuovo manuale con aggiornamenti teorici relativi al bullismo, all’identità sessuale e agli stereotipi di genere, e indicazioni pratiche con strumenti ed esercitazioni guidate per progettare nuovi percorsi laboratoriali e rendere autonomi tutti i volontari sul territorio.
  • strutturare  corsi di formazione permanente per volontari: strutturare percorsi formativi permanenti (residenziali in compresenza e via FAD) per fornire ai volontari e alle volontarie Arcigay sul territorio l’acquisizione di competenze specifiche, l’aggiornamento delle conoscenze già conseguite nel corso degli anni e l’aggiornamento degli strumenti a disposizione per adeguarsi alle nuove richieste emergenti da parte di student* e istituti scolastici e per agire più efficacemente in quei contesti in cui il movimento cosiddetto “no-gender” ha di fatto creato un clima di ostilità;
  • progettare corsi di formazione per professionisti a contatto con adolescenti: strutturare percorsi laboratoriali informativi rivolti a personale scolastico, parascolastico e genitori per destrutturare stereotipi legati all’identità sessuale, riconoscere e affrontare le situazioni di bullismo e fornire loro gli strumenti per rapportarsi in maniera corretta con tutti i tipi di alterità;
  • costruire e attivare un sistema permanente di monitoraggio e di segnalazione dell’omo-transfobia a scuola, in sinergia con i programmi StayAPP! e #MaQualeGender, grazie alla partnership con le associazioni studentesche, gli studenti e le studentesse stesse, e dove possibile le scuole e le istituzioni.

Se vuoi richiedere un intervento nella tua scuola (laboratori o assemblee), rivolgiti alla sede Arcigay più vicina a te o scrivi a scuola@arcigay.it specificando città, istituto scolastico e tipo di intervento richiesto.

 

Schoolmates attualmente non ha un finanziamento per la propria implementazione organica, ma è stato parzialmente implementato grazie ai progetti annuali di rete con altre organizzazioni finanziati dal MIUR (“Rete Nazionale delle Scuole Contro le Discriminazioni”, “Stop Cyberbulling” e “Che cos’è l’amor”).