IDAHOBIT International day against homophobia, biphobia and transphobia

  

Venerdì 17 maggio, in oltre 130 paesi, ricorre la Giornata Internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia durante il quale si celebra l’anniversario da quel 17 maggio 1990 in cui l’OMS eliminò l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali.
Con il termine “omobitrasfobia” si indica il sentimento negativo, l’avversione irrazionale, le parole di odio e gli atti di aggressione e violenza non solo verbale, ma anche fisica nei confronti delle persone LGBTI.
Oggi, nonostante gli anni siano passati, rimane sempre attuale e importante parlare di omofobia, bifobia e transfobia: sono ancora molte le persone vittime di bullismo, violenza e allontanamento da parte della famiglia perché non accettat* per il proprio orientamento sessuale. Allo stesso tempo, risulta ancora troppo diffusa in Italia, l’idea che l’omosessualità sia un comportamento contro natura e una minaccia alla famiglia tradizionale. Le persone LGBTI spesso non sono solo discriminate sul luogo di lavoro, ma anche a scuola e per strada.
È ora di dire BASTA!
Noi come ogni anno siamo sempre in prima linea per promuovere e coordinare eventi di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare questo fenomeno.
Quest’anno scenderemo in piazza con un’idea diversa dal solito.
Quale??
Beh di certo non vogliamo svelare troppo i dettagli, ma i protagonisti saranno tutti, ma proprio TUTTI quelli che avranno voglia di mettersi alla prova e che saranno pronti al nostro super QUIZ!
Ci troverete sabato 18 maggio dalle ore 14:30 in piazza S. Giuseppe con il nostro banchetto accompagnati dai colori arcobaleno dei nostri cartelloni contro l’omobitrasfobia.
VI ASPETTIAMO NUMEROSI E PER QUALSIASI INFORMAZIONE, DUBBIO O CURIOSITÀ CI SARANNO I NOSTRI VOLONTARI DISPONBILI PER OGNI CHIARIMENTO!
CI VEDIAMO SABATO 18 MAGGIO!!!

Articolo tratto da https://www.arcigayvarese.it/wp-json/wp/v2/categories/12

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •