Inclusport: consigli per gli/le atleti/e

  

Inclusport è il nuovo progetto di Arcigay Chieti dedicato al mondo dello sport: l’obiettivo è quello di abbattere i fenomeni di omobitransfobia attraverso incontri formativi e informativi sul tema dell’omofobia e degli stereotipi e pregiudizi. Alcuni consigli per gli/le atlet*.

  1. Il coming out sia nel campo che fuori dal campo è un momento personale ed intimo. Non sentirti obbligat* a fare coming out, è una tua scelta.
  2. Se vuoi fare coming out, sentiti liber* di farlo sul tuo orientamento sessuale o sulla tua identità di genere con un componente della tua squadra o con il/la coach.
  3. Se a seguito del tuo coming out ricevi un “Non dirlo agli altri componenti della squadra” ricordati che fare coming out vuol condividere una parte di te con il resto delle persone con le quali giochi e fai attività sportiva, nessun* può dirti con chi condividere una parte di te: rimane una tua libera scelta.
  4. In alcuni sport le squadre sono divise in maschile e femminile. Nel caso in cui la tua identità di genere non corrisponda al tuo sesso biologico, potresti parlarne con il tuo allenatore o la tua allenatrice. Sai che potresti fare allenamento con la squadra del tuo genere?
    Se non trovi il coraggio di farlo parlane con un* amic*, un adult*, o se sei maggiorenne, con noi.
  5. Nel caso in cui non abbia ancora deciso di fare coming out o non sia nel tuo interesse farlo con la tua squadra, non metterti a fare battute sessiste od omofobe solo per spirito di squadra o per non sentirti “divers*” dagli altri componenti della squadra: in questo modo non fai che alimentare i pregiudizi e non fa bene a nessuna persona, nemmeno a te.
  6. A seguito del tuo coming out potresti incorrere in “offese” o prese in giro collegando il tuo orientamento sessuale alle tue capacità sportive: l’ignoranza in materia è ancora tanta in Italia. Ricordati che non c’è alcun collegamento tra capacità sportive e orientamento sessuale e, anzi, ricorda quante sono gli atleti e le atlete lgbti+ nel mondo.
  7. Negli spogliatoi potresti incorrere in battute a sfondo sessuale sul tuo orientamento sessuale o identità di genere. Ricorda agli altri e alle altre componenti della squadra che il fatto che tu sia omosessuale, bisessuale, lgbti+ non significa che tu debba essere attratt* da chiunque. Alle volte rispondere con un po’ di ironia può aiutare a sciogliere le tensioni e a superare gli imbarazzi.
  8. Se a seguito del tuo coming out il clima all’interno della tua squadra non è più lo stesso potresti provare a parlare con il/la coach o con lo staff dirigenziale: continuare ad allenarti e a giocare in un clima sereno è un tuo diritto. Proponi alla tua associazione un incontro formativo Inclusport per educare alle differenze gli altri e le altre componenti della squadra. Se non trovi il coraggio di farlo parlane con un* amic*, un adult*, o se sei maggiorenne, con noi.
  9. Se vuoi iniziare a praticare sport in un’associazione vicivina alle tematiche lgbti+ consulta il sito di Arcigaysport.it per vedere tutte le società sportive italiane che hanno aderito ai progetti Arcigay.”

Articolo tratto da https://arcigaychieti.wordpress.com/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •