Varese, inaugurata la targa in memoria delle vittime omosessuali perseguitate dal nazifascismo

  

Varese, 30 marzo 2019 

Si è tenuta oggi presso il Comune di Varese la cerimonia di inaugurazione della targa in memoria delle vittime omosessuali perseguitate dal nazifascismo, realizzata da Arcigay Varese in collaborazione con il Comune di Varese.

Molte le autorità e personalità presenti: il presidente di Arcigay Varese Giovanni Boschini, il sindaco Davide Galimberti, l’assessora alle pari opportunità Rossella Dimaggio, l’assessore ai servizi sociali Roberto Molinari, l’onorevole Maria Chiara Gadda, la presidente provinciale di ANPI Ester de Tomasi, il presidente di ANED Milano Leonardo Visco Gilardi.

La targa è la 7ª targa in Italia e la 28ª nel Mondo dedicata ai triangoli rosa, una persecuzione spesso dimenticata e che proseguì anche dopo la Liberazione. In base al paragrafo 175, infatti, gli omosessuali continuarono ad essere incarcerati e il paragrafo 175 venne abrogato in Germania solo negli anni ’90.
Sotto il fascismo gli omosessuali furono mandati al confino e allontanati dalle proprie famiglie.

«Questa targa vuole rimanere a memoria del dramma che fu, per ricordare il passato e per consolidare il ricordo nel presente e nel futuro» – ha detto Giovanni Boschini, presidente Arcigay Varese, durante la cerimonia di inaugurazione.

Sulla pagina Facebook dell’associazione è disponibile il video integrale della cerimonia: https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=863120520693653&id=489083157950071

Arcigay Varese Comitato Territoriale Arcigay delle Province di Varese e Como è un’associazione di promozione sociale che si impegna a creare le condizioni per il benessere, la piena realizzazione e la piena visibilità di ogni persona gay, lesbica, bisessuale, trans e intersessuale combattendo il pregiudizio, le discriminazioni e la violenza in ogni loro forma.Opera per la costruzione di una società laica e democratica in cui le libertà individuali e i diritti umani e civili siano riconosciuti, promossi e garantiti senza discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e ogni altra condizione personale e sociale e in cui la personalità di ogni individuo possa realizzarsi in un contesto di pace e di sereno rapporto con l’ambiente sociale e naturale.Arcigay Varese fa parte di ILGA (International Lesbian and Gay Association), EPOA – European Pride Organisers Association e InterPride – International Association of Pride Organizers.

Copyright © 2019 Arcigay Varese, All rights reserved.

Articolo tratto da http://www.arcigayvarese.it/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •