Banchetto “Esprimi te stess*

  

Il 4 Settembre ricorre la giornata mondiale del benessere sessuale, giornata nata nel 2010 e promossa da World Association for Sexual Health (WAS) per promuovere una maggiore consapevolezza sociale della salute sessuale in tutto il mondo. La prima giornata aveva come motto “Parliamone” per iniziare a rompere le paure e i tabù che circondano la sessualità.; lo slogan di quest’anno, invece, è “Un’educazione sessuale per tutti: un ponte verso il benessere sessuale”.
I diritti sessuali sono parte essenziale dei diritti umani fondamentali e pertanto sono inalienabili e universali. La salute sessuale non può essere ottenuta o mantenuta senza diritti sessuali per tutti e tutte.
Solo pensando alle IST, basti pensare che più di 1 milione di infezioni sessualmente trasmissibili sono contratte ogni giorno in tutto il mondo e ogni anno si stimano 376 milioni di nuove infezioni tra clamidia, gonorrea, sifilide e tricomoniasi. (Organizzazione Mondiale Sanità, Giugno 2019)
La sfera sessuale delle persona non può essere ignorata, e affinché sia promossa e sostenuta in maniera efficace la salute sessuale di tutti e tutte i diritti sessuali devono essere considerati diritti umani.
Per raggiungere tutto questo c’è bisogno di educazione: educare alla parità e all’equità di genere, educare a un linguaggio rispettoso, condannare le violenze sessuali, educare alla prevenzione alle IST e riconoscere il piacere sessuale come parte della salute sessuale. La salute sessuale è uno stato di benessere fisico, emotivo, mentale e sociale legato alla sessualità, non è semplicemente assenza di malattia o disfunzione.
Per questo riteniamo necessaria ed essenziale un’educazione sessuale per tutti e tutte, soprattutto nell’ambiente giovane e scolastico. Negli anni passati abbiamo svolto diversi incontri sul tema della sessualità e della salute sessuale tra cui incontri nel Gruppo Giovani con professionisti e professioniste, incontri al Gruppo Over e promozione con materiale informativo e preservativi in Università. Lavorando nelle scuole secondarie con l’incontro di educazione alla prevenzione e al benessere e abbiamo avuto modo di constatare con mano quanto i tabù sulla sessualità e sulle infezioni sessualmente trasmissibili siano insiti nella mente dei più giovani e delle più giovani. Educando si offrono a tutti e tutti gli strumenti per una sessualità libera e consapevole.
Arcigay Chieti aderisce alla giornata mondiale del benessere sessuale con una mattinata di informazione e promozione per una sessualità libera e consapevole.
Saremo presenti a Chieti con un gazebo informativo sulle principali IST: saranno presenti volontarie e volontari disponibili a rispondere alle vostre domande o con i quali o le quali parlare di salute sessuale e tabù.
Sarà allestito uno sportello salute con un medico disponibile a rispondere alle vostre domande. Sarà svolto un laboratorio sui tabù dalla durata di 1 ora (10:30-11:30 prenotazione obbligatoria, partecipazione gratuita, aperto a tutti e tutte).
Liber* di essere te stess* anche nella tua sessualità.

Articolo tratto da https://arcigaychieti.wordpress.com/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •