Venezia. Concerto Rufus Wainwright, sconti alle coppie gay

  

Arcigay e Ponderosa Music & Art , riconoscendo totale vicinanza nella battaglia di piena parità per i diritti di tutti, sono lieti di annunciare l’avvio di una collaborazione che, in prima battuta, si è tradotta in una promozione per le coppie gay che parteciperanno al concerto di Rufus Wainwright, a Venezia il 20 luglio prossimo.

In particolare, le coppie di persone dello stesso sesso che vorranno partecipare al concerto, e che invieranno una mail a info@liveinve.com, potranno accedere ad una offerta speciale: il primo biglietto a prezzo intero e il secondo scontato del 50%.

“Rufus Wainwright ha dichiarato la sua omosessualità da adolescente, ha un figlia con Lorca Cohen ed è legato sentimentalmente da 5 anni con il suo attuale compagno è un cantante davvero molto seguito dal pubblico omosessuale”, spiega Paolo Patanè, presidente di Arcigay.

“Dopo l’importante sostegno al matrimonio gay che ci ha offerto Jovanotti con la suo “Ti sposerò” come colonna sonora di un nostro video diffuso a San Valentino”, continua Patanè – “questa iniziativa che viene dal mondo della musica, è il segno che i tempi sono cambiati e che il nostro paese, e le aziende, si confrontano ormai con totale serenità e considerano legittime le nostre richieste di piena cittadinanza”.

Per Ponderosa, questa è l’occasione “per ribadire la necessità, nella società odierna, di uguali diritti e garanzie per chi affronta il percorso della vita insieme, senza differenze tra etero ed omosessuali, e dando garanzie anche a quelle che oggi vengono chiamate “coppie di fatto”.

Stefano Bolognini
Ufficio stampa Arcigay

Ponderosa Music & Art www.ponderosa.it

Biglietti disponibili su:

ticketone.it

vivaticket.it

bookingshow.it

Rufus Wainwright Solo

30 luglio 2012 – Teatro Verde della Fondazione Cini – Isola di San Giorgio Maggiore – Venezia – prezzo biglietto 30€ – 25€

Gli ultimi anni hanno rappresentato un nuovo viaggio per Rufus Wainwright. Una vita personale travagliata, che gli ha portato gioie e dolori (la nascita della figlia Viva, avuta dalla preziosa amicizia con Lorca Cohen, la morte improvvisa della madre, la celebre cantante/ songwriter Kate McGarrigle e la relazione omosessuale dichiarata con Jorn Weisbrodt).

Queste esperienze hanno arricchito e portato Rufus al release del suo settimo album in studio Out of the game (Decca) prodotto da Mark Ronson, vincitore del Grammy 2008 per “Producer of the Year”, conosciuto per il suo lavoro con artisti del calibro di Amy Winehouse, Adele e Christina Aguilera.Wainwright è sempre stato un grande appassionato di opera, e ciò si nota chiaramente nella musica e nelle sue influenze, oltre al suo amore per i Lieder di Schubert, i suoi testi sono pieni di allusioni all’opera, alla letteratura e alla cultura pop.

I risultati di questo suo ultimo lavoro portano ad una musica più accessibile della carriera di Wainwright, mantenendo il suo spiccato senso narrativo e ironico; molte delle sue canzoni vantano arrangiamenti complessi e armonie composte da centinaia di parti individuali. Un progetto estremamente ricercato e raffinato, per la realizzazione dell’album Rufus ha svolto insieme al suo team e alla band un lavoro meticoloso che è durato 6 mesi.

“Questo è il miglior album che abbia mai fatto.”

“In molti modi, mentre mia madre era ancora viva, stavo cantando a lei”, dice Wainwright. “Era la mia critica più dura e la mia più grande fan.”

Con la grazia e l’umorismo, l’artigianato e la fiducia, Out of the Game è un ritorno notevole per il mondo pop di Rufus Wainwright. Nelle 12 tracce dell’album Rufus rende evidenti le sue fonti di ispirazioni anni ’70: da David Bowie ai Queen passando per Elton John. Un vero e proprio ritorno al pop del geniale cantautore. Arrangiamenti brillanti e versatili sono il punto di forza di quest’album. Questo non è solo un album pop, è molto di più.