Liberi di non credere

  

19 SETTEMBRE 2009, ROMA
LIBERI DI NON CREDERE
primo meeting nazionale per un paese laico e civile

Atei e agnostici non credono nei miracoli.
Per questo abbiamo deciso di darci voce da soli.
Nasce così il primo meeting nazionale per un paese laico e civile in cui non siano più calpestati i diritti civili dei non-credenti, organizzato a Roma nel pomeriggio di sabato 19 settembre dall’UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

Nonostante crescano costantemente di numero (in Italia un cittadino su sette non crede, superando i fedeli di tutte le confessioni di minoranza messe assieme) e nonostante a livello mondiale la loro diffusione vada di pari passo alla diffusione del benessere, dell’istruzione, della libertà di espressione e dei diritti civili in generale, nel nostro paese di atei e agnostici e delle loro istanze non si riesce a far parlare. Il meeting sarà l’occasione per dire cosa vogliamo.

Vogliamo l’uguaglianza, giuridica e di fatto, di credenti e non credenti
Vogliamo l’affermazione concreta della laicità dello Stato
Vogliamo la fine di ogni privilegio, di diritto e di fatto, accordato alle confessioni religiose
Vogliamo che le concezioni del mondo non religiose abbiano la stessa visibilità e lo stesso rispetto delle concezioni del mondo religiose

Ciò che in particolare chiediamo spazia dall’avvio di un processo per il superare il Concordato, al riconoscimento delle unioni civili, all’aumento delle risorse pubbliche per la ricerca scientifica, al riconoscimento delle direttive anticipate di fine vita, alla rimozione di ogni discriminazione basata sull’orientamento sessuale, alla disponibilità, su tutto il territorio nazionale, di luoghi solenni e tempi consoni per matrimoni e funerali civili. E tante altre concrete richieste di diritti civili, descritte nella presentazione e nelle rivendicazioni del meeting.

PROGRAMMA DEL MEETING
ore 14:30 Ritrovo nell’area antistante lo stadio Flaminio (Piazzale Ankara) a Roma (vedi come raggiungere il meeting)
Ore 15:00 Interventi sul palco di testimoni di piccole e grandi battaglie laiche
Ore 17:00 Interventi sul palco:
Omosessualità: Franco Grillini
Pari opportunità: Laura Balbo, presidente onorario UAAR
Il diritto di essere scettici: Carlo Flamigni, presidente onorario UAAR
Bioetica: Valerio Pocar, presidente onorario UAAR
Ateismo ed etica laica: Margherita Hack, presidente onorario UAAR (videointerevento)
Ateismo: Piergiorgio Odifreddi, presidente onorario UAAR (videointerevento)
Conclusioni: Raffaele Carcano (segretario UAAR)

A conclusione del meeting e fino alle 23:00, concerto gratuito per la commemorazione del XX SETTEMBRE con:
– Paolo Ferrarini
– Just for Jam
– Banda Putiferio
– RATTI DELLA SABINA
Durante la serata sonetti di Francesco Burroni e monologhi di Francesca Fornario

L’indomani, XX Settembre dalle ore 9:30 deposizione di una corona alla cerimonia ufficiale presso la Breccia di Porta Pia in Corso Italia.

Per aderire alla manifestazione inviate una e-mail con oggetto “adesione” a: adesioni19settembre@uaar.it

UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti – www.uaar.it


  •