Rete Donne Transfemminista

La Rete Donne Transfemminista è uno spazio aperto e plurale di confronto e di elaborazione politica, condivisione e socializzazione, di cui fanno parte le attiviste lesbiche, bisessuali, trans*, asessuali, eterosessuali, queer, intersex, no-binary e non-conforming di Arcigay.

La Rete Donne Transfemminista promuove la visibilità e l’autodeterminazione delle donne LBTQIA+, la loro presa di parola individuale e collettiva attraverso pratiche di esistenza e r-esistenza quotidiana e la costruzione di relazioni politiche significative tra le donne per le donne in costante comunicazione con tutte le altre soggettività.

E’ portatrice di uno sguardo femminista/transfemminista che mette in discussione la cultura dominante cis-etero-patriarcale, maschilista/machista, l’etero-normatività e il binarismo di genere, adottando una prospettiva trans-genere che riconosce, include e agisce tutte le soggettività/identità.

Fa della lotta al patriarcato, al sessismo, alla misoginia e all’omo-bi-lesbo-transnegatività, il suo centro di gravità permanente e utilizza uno sguardo e una prospettiva intersezionale, a partire dal riconoscimento della dimensione multipla della discriminazione.

Rigetta tutte le forme in cui si manifesta e si perpetua il fascismo.

Combatte il razzismo, l’abilismo, l’ageismo e il classismo, tenendo saldamente insieme la battaglia per il riconoscimento e la tutela dei diritti civili e la lotta per il riconoscimento e la tutela dei diritti sociali.

E’ uno spazio sicuro dove si realizza l’inclusione, si pratica l’accoglienza e l’ascolto reciproco. E’ un punto di riferimento ed una casa comune, un luogo di scambio e contaminazione dove le relazioni politiche affondano le proprie radici nella pratica della sorellanza che passa dalla cura reciproca, attraverso la condivisione di vissuti ed esperienze politiche.

E’ un luogo di formazione ed auto-formazione che promuove la collettivizzazione/socializzazione dei saperi e con questo obiettivo, costruisce percorsi di empowerment, organizza incontri di informazione/divulgazione su temi specifici, quali la salute sessuale e riproduttiva delle donne cis e trans*, l’educazione al consenso, il diritto alla contraccezione e all’interruzione volontaria di gravidanza, la violenza di genere sulle donne LBTQIA+ e con disabilità.

È un laboratorio di innovazione sociale che vuole creare una forza audace, visibile e unita per sostenere l’uguaglianza formale e sostanziale, con la  consapevolezza che le battaglie e la promozione per la piena autodeterminazione devono avere uno sguardo attento e solidale anche alle lotte internazionali

E’ una comunità nazionale che nasce dal basso, in quanto è espressione dei Comitati territoriali di Arcigay con cui ha un legame forte e un dialogo costante, attraverso la realizzazione di progetti, incontri di rete ed eventi.

La Rete Donne Transfemminista sostiene l’attivismo delle donne, attraverso il recupero della memoria storica dei movimenti delle donne. Intende rafforzare il senso di orgoglio e di appartenenza alla comunità, creando occasioni di approfondimento della storia dei femminismi e del movimento lesbico, a partire dalla riscoperta delle storie di attiviste lesbiche, trans*, bisessuali, spesso taciute o considerate “minori”. Si fa portatrice di un femminismo “orizzontale” che nel comprendere l’orizzonte della parità di genere e delle pari opportunità lo travalica, per andare verso la
creazione e la ri-significazione di nuovi spazi di partecipazione e di rappresentanza che non si limitano all’adesione al principio, ma agiscono una trasformazione della realtà, mettendo definitivamente in discussione i rapporti di potere e subalternità.

La Rete Donne Transfemminista si impegna nella costruzione costante e quotidiana di narrazioni alternative alle narrazioni tossiche, stereotipate e stigmatizzanti le donne LBTQIA+, migranti e con disabilità, che ce le restituiscono o come responsabili della violenza che subiscono o come vittime, soggetti deboli su cui agire dispositivi di controllo. Parla di liberazione e riappropriazione dei corpi ed è impegnata in un costante lavoro di sensibilizzazione sull’uso del linguaggio di genere ed inclusivo. Un linguaggio che rappresenta tutte le soggettività/identità, non le cancella né le invisibilizza. Infine, investe nella rete, promuovendo momenti e spazi di confronto con le altre associazioni del movimento LGBTQIA+*, i movimenti delle donne, i collettivi femministi e transfemministi, per la costruzione di un orizzonte politico condiviso e di azioni unitarie.

APPUNTAMENTI TRANSFEMMINISTI 

Arcigay Rete Donne Transfemminista organizza gli appuntamenti transfemministi: laboratori di confronto ed elaborazione politica e presentazioni di libri che durante il lockdown sono serviti ad attraversare insieme la quarantena, sentirci più vicine e prendere parola, confrontarci e crescere insieme. Trovi il calendario degli appuntamenti transfemministi qui: Per rivedere i laboratori puoi iscriverti al canale YouTube di Arcigay e selezionare la playlist della Rete Donne Transfemminista

FERMA LA VIOLENZA. USA LE PAROLE GIUSTE

Arcigay Rete Donne Transfemminista per il 25 novembre 2020
(Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne).

Da gennaio a novembre i femminicidi in Italia sono stati 91. Ogni volta che una donna viene uccisa in quanto donna, assistiamo a una serie di narrazioni tossiche riportate dalla stampa. Per tale ragione quest’anno, in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, abbiamo voluto raccogliere alcuni titoli realmente apparsi sulle testate nazionali e li abbiano riscritti. Le parole possono uccidere due volte e se vogliamo fermare la violenza, è necessario imparare a raccontarla con parole diverse.

 

 

GIORNATA DELLA VISIBILITÀ LESBICA 26 aprile 2020

Arcigay Rete Donne Transfemminista e Arcigay Rete Trans Nazionale hanno realizzato la campagna “Visibilità è…”.in cui sono le donne lesbiche e le donne trans lesbiche a dare voce a quello che per loro è un atto politico necessario. Visibilità per tutte loro vuol dire riscatto dal ricatto ma anche amore per sé stesse, qualcosa che libera dallo sguardo altrui. Un modo per urlare al mondo che “lesbica” è una parola di cui essere orgogliose, da pronunciare ad alta voce.
“La visibilità è lo strumento di una rivoluzione che ri-significa e socializza la soggettività lesbica, trasformando le donne lesbiche in esistenze r-esistenti, in grado di creare nuovi immaginari e nuove narrazioni che parlano di libertà e liberazione. Per questo e per tanto altro ancora, esistono giornate come questa che ci auguro di vivere sempre con orgoglio. Buon 26 aprile a tutte noi.”  Natascia Maesi, responsabile politiche di genere nella Segreteria nazionale di Arcigay.

 

Campagna TDoV 2020

FEMMINILI PLURALI IRREGOLARI 

Femminili Plurali Irregolari  è il progetto promosso da Arcigay, La Cicloide e Artsmedia e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Pari Opportunità ai sensi dell’Avviso per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della Convezione di Istanbul G.U. N. 171 del 24/7/2017 – Lettera F. E’ nato con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza subita dalle donne lesbiche, bisex, con disabilità e sulle persone trans. Il progetto si è articolato in più fasi, attraverso un percorso durato sei mesi, finalizzato a favorire processi di empowerment individuale e di comunità, che ha visto il coinvolgimento diretto di donne lesbiche, bisex, con disabilità e persone trans che hanno partecipato attivamente alla co-costruzione della campagna, attraverso discussioni on line e focus group.

Output del progetto è stato questo video realizzato in occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE (25 novembre 2019) 

 

FPI – LABORATORI IN PRESENZA: LATINA E MANTOVA

FPI – EVENTO CONCLUSIVO 

 

Ogni giorno, #LOTTOMARZO (Edizione 2021)

Ogni giorno, #LOTTOMARZO (Edizione 2020)

Ogni giorno, #LOTTOMARZO (Edizione 2019)

Enjoy your visibility

Nessun controllo sul mio corpo

Se vuoi entrare in contatto con noi, scrivici a rdt@arcigay.it

Seguici sulla Pagina Facebook e Instagram