ARCIGAY FIRENZE PROSEGUE LA CAMPAGNA DI TEST HIV e HCV GRATUITI

  
Mercoledì 14 settembre 2022, dalle 17 alle 20 nella sede ARCIGAY in Via di Novoli 9R.
Il test è un test rapido, anonimo e gratuito!

L’obiettivo della campagna di testing – che Arcigay Firenze Altre Sponde porta avanti con costanza da diversi mesi invitando a superare senza timori o pregiudizi l’ignoranza sul proprio stato sierologico – è aumentare la consapevolezza su metodi di prevenzione, rischi, trattamenti disponibili per il contagio da HIV. In Italia il tema dell’educazione sessuale e della prevenzione dalle Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST) è quasi completamente trascurato nelle scuole ed ancora oggi, nel 2022, non risulta affermata la libertà necessaria per parlare di tali argomenti agli adolescenti, aumentando sempre di più i rischi di esposizione e di diffusione.

“Il primo settembre è il giorno della ripresa, delle ripartenze: finiscono le ferie, si riprende a lavorare, si torna in palestra, si tende ad avere una dieta più equilibrata” Commenta Mauro Scopelliti, Presidente di Arcigay Firenze Altre Sponde Tra queste buone abitudini perché non mettere anche il test per HIV ed HCV? Se avete dubbi o domande, o volete testarvi per la prima volta o semplicemente fare un controllo di routine, vi aspettiamo mercoledì 14 settembre, dalle 17 alle 20 presso la sede in Via di Novoli 9R. Il test è un test rapido, anonimo e gratuito!

“La pandemia da Sars CoV-19, con le sue chiusure e divieti, ha reso ancor più difficile approcciarsi ai test per le IST, a causa sia delle restrizioni per le associazioni ma anche per l’esubero di lavoro per i medici infettivologi, che ha costretto ad una riduzione degli orari e dei servizi pubblici” prosegue Licio Vessi, Segretario e Responsabile Salute di Arcigay Firenze Troppo spesso siamo inconsapevoli di essere portatori di una IST, per questo le attività di screening e di test sono fondamentali: diagnosi precoci portano a cure efficaci ed a una riduzione della diffusione del contagio.”

Per informazioni sui test e per le prenotazioni: salute@arcigayfirenze.it

I dati rivelano che chi ha scoperto di essere HIV positivo nel 2020, nel 79,9% dei casi, era maschio. L’età media è di 40 anni sia per i maschi che per le femmine, l’incidenza più alta è stata osservata tra le persone di 25-29 anni e di 30-39 anni. Proprio in queste fasce di età l’incidenza nei maschi è circa 4 volte superiore a quelle delle femmine. Nel 2020, la maggior parte delle nuove diagnosi di infezione da HIV era attribuibile a rapporti sessuali non protetti da preservativo, che costituivano l’88,1% di tutte le segnalazioni. Diversamente dagli anni precedenti – in cui erano preponderanti le diagnosi associate a trasmissione eterosessuale – nel 2020, la quota di nuove diagnosi HIV attribuibili a maschi che fanno sesso con maschi (MSM) è maggiore a quella ascrivibile a rapporti eterosessuali. I casi attribuibili a trasmissione eterosessuale erano costituiti per il 59,4% da maschi e per il 40,6% da femmine. Tra i maschi, il 57,3% delle nuove diagnosi era rappresentato da MSM.

Articolo tratto da https://www.arcigayfirenze.it/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •