Firenze LGBTQ⁵+ SPORT

  
SPORT E DIRITTI DALLE 9.30 ALL’ATLETICA CASTELLO

11 GIUGNO, LGBTQ5 + SPORT 

Lo sport come strumento per unire le differenze: l’iniziativa, pensata e promossa dal Q5, si svolgerà a partire dalle 9,30 all’Atletica Castello – in via Reginaldo Giuliani 518 – e si aprirà con un dibattito sulle politiche di genere.

Alla discussione, incentrata sullo stato dei fatti nella lotta al contrasto di ogni forma di discriminazione e sull’importanza di combattere l’omofobia, la bifobia e la transfobia anche all’interno dei contesti sportivi parteciperanno: Cosimo Guccione Ass. sport Comune Firenze, Benedetta Albanese Ass. pari opportunità Comune Firenze, Eleonora Pellizzon Pres. Commissione Sport Q5, Andrea Ciulli Pres. Commissione Cultura Q5, Cristiano Balli – Presidente Q5, Leonardo Magi – Resp. Regionale UISP Politiche di Genere, Laura Sparavigna – Resp. Politiche di Genere UISP Firenze, Marco Ceccantini – Presidente UISP Firenze e Vincent Vallon – Vice Presidente Arcigay Firenze.

A seguire, dalle 14.30 alle 18, si terranno incontri di Volley e calcetto con squadre dilettantistiche, alcune delle quali 100% Rainbow! Si registra un’adesione maggiore rispetto all’iniziativa dell’anno scorso, segno tangibile di un cambiamento di mentalità e di adesione ai temi della giornata.

Lo sport è una rappresentazione perfetta della società” dice Mauro Scopelliti, Presidente di Arcigay Firenze Altre Sponde “e si può considerare uno specchio esatto delle dinamiche delle relazioni umane. C’è dentro tutto: corpo, testa e cuore. E nello sport, come nella vita, le diversità sono sempre una risorsa in più. Per questo motivo è importante sviluppare anche all’interno dei contesti ludico-sportivi una radicata cultura del rispetto reciproco e di tutte le diversità. Sono porzioni di collettività educata al rifiuto delle discriminazioni che messe tutte insieme porteranno sempre e comunque ad una comunità più unita e dunque più forte.”

Vogliamo diffondere la cultura della parità di genere” hanno detto gli assessori a diritti e pari opportunità Benedetta Albanese e allo sport Cosimo Guccionee per farlo mettiamo in campo tutti gli strumenti più inclusivi ed efficaci, a partire dallo sport, importante veicolo di diffusione culturale. Il simbolo arcobaleno racchiude valori importante e che promuove tutto ciò in cui crediamo: una società più giusta ed egualitaria, tollerante nei confronti di chiunque, indipendentemente dal suo credo o dal suo genere”.

Secondo appuntamento sia di riflessione che di sport che il Quartiere 5, insieme ad Arcigay e Uisp – spiega il presidente del quartiere 5 Cristiano Balli – propone sul tema. La sfida deve essere quella che le tematiche di genere possano, in modo ordinario, diventare fattore comune delle realtà sportive e che non siano relegate ad un ‘non detto, è meglio pensare ad altro’. Specie, come noi crediamo, nello sport che, oltre ad essere fattore agonistico e tecnico deve essere anche luogo di formazione e crescita alla cittadinanza e palestra educativa per tutti”.

Marco Ceccantini Presidente UISP Comitato di FirenzeE’ duro pensare che nel 2022 si debba ancora parlare di discriminazione. Non c’è ancora una normale accettazione delle scelte che ognuno può fare in piena libertà, anche nel mondo dello sport. Credo che solo con la conoscenza si possa superare la diffidenza. Ecco perché credo che lo sport possa fare molto per includere e accettare ognuno sviluppando una cultura dell’accettazione e del rispetto. Come Uisp siamo in prima fila per far si che lo sport sia veramente per tutti: nessuno escluso.”

L’iniziativa è organizzata su iniziativa del Quartiere 5 con il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze, in collaborazione con UISP, Arcigay Firenze Altre Sponde e Atletica Castello.

Per informazioni Ufficio Stampa Arcigay Firenze – 3495554747 – ufficio.stampa@arcigayfirenze.it

Articolo tratto da https://www.arcigayfirenze.it/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •