Proposte per le elezioni regionali e comunali

  

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Quest’anno, in vista dell’imminente tornata elettorale che riguarderà il rinnovo del Consiglio regionale della Valle d’Aosta e di moltissime amministrazioni comunali, inclusa quella del capoluogo Aosta, abbiamo deciso di sottoporre a tutte le candidate e i candidati per la Regione e a tutte le candidate e i candidati per il ruolo di sindaca/o e di vicesindaca/o una serie di proposte, chiedendo loro di sottoscriverle e impegnarsi ad attuarle qualora risultassero elett*.

La nostra regione, per troppo tempo, si è dimenticata della comunità LGBT+, usando come alibi la “scarsa presenza” o “l’irrilevanza numerica”. Incomprensibile e inaccettabile. Quest’anno abbiamo deciso di “sfidarli”, cercando di capire chi, tra tutt*, si farà sostenitrice e sostenitore delle nostre istanze, essenziali e improcrastinabili non solo per il benessere della nostra comunità ma della comunità intera; perché la società è una e tutt* siamo cittadin*, con uguali diritti: su questo non transigiamo!

Ecco le due lettere:

ELEZIONI COMUNALI

Aosta, 12/09/2020

Gent.ssime candidate e candidati per le cariche di Sindaca/o e Vicesindaca/o,

in vista dell’imminente tornata elettorale, come Associazione Arcigay Valle d’Aosta Queer VdA vi scriviamo per chiedervi la sottoscrizione di questo documento con alcuni interventi da realizzare in favore della comunità LGBT+, ma più in generale per il benessere e la sicurezza delle cittadine e dei cittadini. Sono alcuni punti che riteniamo indispensabili e improcrastinabili, considerando la sempre più crescente omolesbobitransfobia, che si realizza in una declinazione di comportamenti discriminanti e violenti, dall’aggressività verbale a quella fisica. Riteniamo che la Valle d’Aosta si debba interessare e occupare di queste istanze, essenziali al benessere della comunità, ma non solo.

Ecco i punti:

  • Promuovere azioni efficaci e strutturali contro l’omolesbobitransfobia e aderire (o attuare l’impegno già preso nella consiliatura uscente) alla Rete RE.A.DY, la Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere;
  • Promuovere azioni efficaci e strutturali contro il bullismo omolesbobitransfobico, particolarmente ma non esclusivamente nelle scuole della regione, prevendendo un aumento di fondi e stanziamenti economici, anche avvalendosi della collaborazione di Associazioni già operanti nel territorio;
  • Riconoscere e garantire pari diritti a tutte le famiglie;
  • Creare cultura e spazi per una regione inclusiva e non discriminante;
  • Sostenere il diritto alla salute e al benessere per tutte le cittadini e i cittadini.

Vi chiediamo di sottoscrivere questo documento inviando una mail ad aosta@arcigay.it, entro mercoledì 16 settembre p.v.

Auguriamo un buon lavoro e speriamo che le nostre istanze trovino accoglimento nel vostro programma e nella sua eventuale attuazione.

 

ELEZIONI REGIONALI

Aosta, 12/09/2020

Gent.ssime candidate e candidati per il Consiglio regionale,

in vista dell’imminente tornata elettorale, come Associazione Arcigay Valle d’Aosta Queer VdA vi scriviamo per chiedervi la sottoscrizione di questo documento con alcuni interventi da realizzare in favore della comunità LGBT+, ma più in generale per il benessere e la sicurezza delle cittadine e dei cittadini. Sono alcuni punti che riteniamo indispensabili e improcrastinabili, considerando la sempre più crescente omolesbobitransfobia, che si realizza in una declinazione di comportamenti discriminanti e violenti, dall’aggressività verbale a quella fisica. Riteniamo che la Valle d’Aosta si debba interessare e occupare di queste istanze, essenziali al benessere della comunità, ma non solo.

Ecco i punti:

  • Promuovere approvazione della legge regionale contro l’omolesbobitransfobia, seguendo l’esempio della proposta di legge già depositata durante la consiliatura uscente dalla consigliera Daria Pulz e dal consigliere Roberto Cognetta;
  • Promuovere la creazione di una struttura di accoglienza e sostegno per le vittime, soprattutto giovanissime, di violenze omolesbobitransfobiche anche all’interno della famiglia;
  • Fornire consulenze gratuite e percorsi di accompagnamento per persone transgender;
  • Promuovere azioni efficaci e strutturali contro l’omolesbobitransfobia e aderire alla Rete RE.A.DY, la Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere ;
  • Promuovere azioni efficaci e strutturali contro il bullismo omolesbobitransfobico, particolarmente ma non esclusivamente nelle scuole della regione, prevendendo un aumento di fondi e stanziamenti economici, anche avvalendosi della collaborazione di Associazioni già operanti nel territorio;
  • Riconoscere e garantire pari diritti a tutte le famiglie; Creare cultura e spazi per una regione inclusiva e non discriminante;
  • Sostenere il diritto alla salute e al benessere per tutte le cittadine e i cittadini, in particolare promuovendo una campagna di lotta all’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili;
  • Incentivare il turismo LGBT+.

Vi chiediamo di sottoscrivere questo documento inviando una mail a aosta@arcigay.it, entro mercoledì 16 settembre p.v.

Auguriamo un buon lavoro e speriamo che le nostre istanze trovino accoglimento nel vostro programma e nella sua eventuale attuazione.