Le diverse identità all’Università

  

La famiglia, il matrimonio, l’omosessualità, i ruoli dell’uomo e della donna sono temi caldi del nostro tempo, fonte d’intenso dibattito nel modo culturale, politico e religioso nell’Italia di oggi.  Il 25 e 26 settembre 2008 saranno al centro di una due giorni d’incontri promossa dal Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea dell’Università di Genova con il Patrocinio della provincia che si terra nell’Aula Magna della facoltà di Lettere in via Balbi 2 a Genova.

Tematiche complesse che saranno indagate in maniera inconsueta attraverso l’analisi dell’evoluzione delle identità di genere partendo dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Settanta del Novecento, utilizzando, accanto ai consueti strumenti d’indagine storica, nuove e inedite metodologie di ricerca.

Cartelle cliniche, lettere e diari, testimonianze orali e materiali audiovisivi saranno le fonti utilizzate in questo incontro che vuol richiamare l’attenzione sulle diverse strade percorribili dalla ricerca storica nell’ambito dei Gender Studies, ovvero gli studi sull’identità di uomini e donne, che da alcuni anni comprendono anche l’analisi delle identità "diverse", come quella omosessuale e transgender.

Si parte alle 14.30 di giovedì 25 settembre con: le rappresentazioni dell’omosessualità tra Otto e Novecento, lo stereotipo maschile negli anni della Grande Guerra, il nesso tra genere, emigrazione e follia che saranno i principali argomenti affrontati, dopo la relazione introduttiva di Giuliana Franchini (Università di Genova), nelle relazioni di Maya de Leo (Università di Pisa), Ennio Passalia (Università di Genova), Francesca Arena (Università de Provence – CNRS). Concluderà il pomeriggio, Vinzia Fiorino (Università di Pisa), con un intervento di taglio metodologico sui rapporti tra femminilità-mascolinità, follia e ricerca storica.  


La mattina di venerdì 26
si parlerà di rapporti di genere e prigionia, memorie di uomini e donne di Salò, modelli femminili nella stampa neofascista del dopoguerra e di morale sessuale nelle autobiografie delle donne comuniste negli anni 50, attraverso gli interventi di Giuliana Franchini, Francesca Alberico, Maria Eleonora Landini e Laura Rossi dell’Università di Genova. Mentre la famiglia comunista negli anni Cinquanta sarà il tema centrale dell’intervento di Maria. Casalini (Università di Firenze).


Tematiche e approcci metodologici ancora diversi nelle relazioni del 26 pomeriggio
: anni cinquanta e fonti audiovisive, ceti medi e fonti orali, scritture autobiografiche degli emigrati nella Svizzera degli anni Settanta, saranno i temi trattati da Elisabetta Girotto (Università di Viterbo), Enrica Asquer (Università di Firenze) e Paolo Barcella (Università di Genova). Anna Scattino (Università di Firenze) tirerà le somme su queste giornate di confronto e discussione.

Identità e rappresentazioni di genere in Italia tra Otto e Novecento. Percorsi di ricerca
Genova, Aula Magna della Facoltà di Lettere – via Balbi 2

Seminario organizzato dal Dottorato in Storia del Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea, Università degli studi di Genova -. con il patrocinio della Provincia di Genova – Assessorato alle pari opportunità.

Informazioni: dottor.storia@unige.it


  •