Centaurus Arcigay: approvato il nuovo Statuto associativo

  

Si è svolta ieri sera nella sala comunale “Anne Frank” in via Mendola a Bolzano l’assemblea straordinaria indetta per approvare il nuovo Statuto associativo di Centaurus Arcigay. Il rinnovo era necessario pervia della “Riforma del terzo settore” sulla base della legge delega 106/2016. Presenti all’assemblea 14 socie e soci di Centaurus Arcigay e la notaia Dott.ssa Lanzi. Dopo essere state esposte attraverso una presentazione PowerPoint le maggiori innovazioni in confronto allo Statuto vigente, vi è stata una larga discussione sui singoli punti. Alla fine l’assemblea ha unanimamente approvato il nuovo Statuto associativo con voto palese. Tra le altre cose il nuovo Statuto introduce una differente modalità di nomina del Presidente, nuove disposizioni sulla decadenza dei soci e introduce la figura del “referente alle politiche d’inclusione”.

L’articolo Centaurus Arcigay: approvato il nuovo Statuto associativo proviene da Centaurus Arcigay Südtirol Alto Adige.

Articolo tratto da https://centaurus.org/it/

Difendi i diritti, sostieni il nostro lavoro

Promuovere diritti, azioni, benessere, campagne, manifestazioni, monitorare e fare pressione sul parlamento e sulle istituzioni affinché in Italia vi siano sempre più politiche e leggi egualitarie in favore di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali, costa.

Arcigay cerca di dare corpo e realtà ad ognuno di questi obiettivi con specifici programmi e iniziative… che costano!

Per questo ti chiediamo di sostenerci.  Puoi farlo con una donazione una tantum o con donazioni periodiche anche di piccolo importo ma che ci consentono di fare una programmazione migliore delle nostre attività, con il 5×1000, con un lascito, finanziando specifiche iniziative, sollecitando la tua azienda a sostenerci… A tuo vantaggio sono previste anche agevolazioni fiscali.

Tu ci metti un po’ di sostegno e di fiducia. Noi ci mettiamo lavoro, testa e passione e ci impegniamo a tenerti informato sulla progressione del nostro lavoro comune e a informarti su come investiremo il tuo contributo.

Perché una società migliore fa bene a tutti, a te e a noi.


  •