Arte e creatività per l’HIV/AIDS

  

Giovani artisti in erba, aspiranti registi o scrittori creativi sensibili al tema del’AIDS in Africa? L’arte come veicolo innovativo per sensibilizzare i giovani sulla diffusione del’HIV/AIDS tra i loro coetanei del’Africa sub-sahariana e sul potenziale impatto di questa crisi anche sulla vita dei giovani europei.

Questo ‘obiettivo della prima iniziativa della campagna triennale sostenuta dal’Ue, , promossa da Cesvi e da alcuni dei suoi partner del network europeo Alliance2015.

Dal 15 settembre al 23 ottobre 2006 sono aperte le iscrizioni al concorso artistico rivolto a giovani tra i 15 e i 24 anni di Italia, Germania, Olanda, Repubblica Ceca, coinvolti nel progetto, con la passione per musica, danza, arte e design che potranno presentare le loro opere sul tema educazione, prevenzione e accesso alle cure per i giovani sul’HIV/AIDS nellíAfrica sub-sahariana.

Le categorie del Premio sono le seguenti:
– Performance: musica e danza
– Arte & design: visual design, cartoon, web design o product design
– Spoken word: poesie e racconti brevi (in inglese)
– Fotografia
– Video & film

I cinque finalisti nazionali (uno per ciascuna categoria artistica), scelti da una giuria di esperti del settore, potranno esibire le proprie opere in occasione del’evento One World Film Festival (a Praga ‘8 marzo 2007), dove verrà scelto il vincitore europeo per ciascuna categoria. In palio per ciascuno di loro un viaggio nella Repubblica Sudafricana insieme ad una delegazione internazionale di autorità e giornalisti.

La campagna Virus Free Generation si svilupperà nei prossimi tre anni attraverso la realizzazione di numerose iniziative culturali sulla valorizzazione di contatti tra Sud e Nord del mondo, coinvolgendo i giovani in attività di sensibilizzazione e pressione su governi e organizzazioni internazionali sulla necessità di adeguate politiche di prevenzione, cura e accesso alle terapie mediche per i giovani.

Per iscriversi al Premio è necessario compilare la scheda scaricabile dal sito www.cesvi.org e inviarla entro il 23 ottobre 2006 a: Cesvi, via Broseta 68/A – 24128 Bergamo; oppure via e-mail al’indirizzo educazione@cesvi.org.

Le opere dovranno essere consegnate a mano o inviate per posta (non inviare materiali per posta elettronica), entro e non oltre il 15 dicembre 2006 al suddetto indirizzo (non farà fede il timbro postale).

Per ulteriori informazioni: Simona Ghezzi, tel. +39 035 20.58.035, educazione@cesvi.org, simonaghezzi@cesvi.org, www.cesvi.org, www.virusfreegeneration.org.


  •