15 anni di Garofano Verde

  

GAROFANO VERDE
SCENARI DI TEATRO OMOSESSUALE
rassegna a cura di Rodolfo di Giammarco • XV Edizione

dal 3 al 26 giugno 2008
TEATRO BELLI
Roma – Piazza S. Apollonia, 11/a • Tel. 06 5894875 • info@teatrobelli.it
Orario spettacoli: 21,15 • Biglietti: € 15,00 – € 10,00 – € 8,00

Al suo quindicesimo numero, Garofano Verde pensa sia giusto fare un provvisorio bilancio di spettacoli, di drammaturgie, di cartelloni, di rotture del silenzio, di politiche contro i pregiudizi, di scoperte o rilanci di poetiche, e poi, perché no?, anche un consuntivo di progressive integrazioni di pubblico, di coraggiosi e nuovi approfondimenti delle emozioni, di conquiste professionali della scena dell’idealismo contro quella del consumismo.

Quindici anni di proposte e stimoli hanno inizialmente avuto, grazie al sostegno del Comune di Roma, l’effetto di sdoganare il teatro d’ispirazione omosessuale dalle zone intellettualmente e operativamente marginali, dai luoghi dell’off, dalla sperimentazione (salvo un certo genere di repertorio classico moderno d’autore “intoccabile” che, per quotazione di mercato, aveva co-munque ospitalità nelle sale ufficiali pur basandosi su contenuti omo-drammatici o sulla omo-commedia), e ormai va riconosciuta una certa discreta e indiscriminata diffusione, in quasi tutti i teatri, di testi con trama o senso lgbt.

E lo stesso Garofano Verde ha mutato, col trascorrere del tempo, la propria vocazione, passando da un riscontro di drammaturgie storiche a tutta una serie di sostegni a novità di giovani o affermati autori (con relative regie di collaudo e analisi fuori dai canoni), per poi fare il punto più di recente su riflessioni, creazioni, autocoinvolgimenti, messe in gioco attorali e traduzioni in linguaggi del corpo (leggi: della danza) di e su ancora più profonde, minute, latenti o esplicite sensibilità e condizioni omosessuali al passo con l’epoca in cui viviamo.

Per il giro di boa del quindicesimo anno, assieme alla Società per Attori e a Franco Clavari abbiamo scelto di mettere su, accanto a due proposte nuove (una storia di omosessualità alla base della nascita dell’era rivoluzionaria del computer; e corti teatrali che riflettono un’omocultura quotidiana), anche una debita e solo parziale riesplorazione degli spettacoli numeri zero nati apposta per Garofano Verde (tra cui sono putroppo irreplicabili i lavori come lo storico ”Cardiogay” di Giancarlo Sepe) spettacoli poi assurti ad eventi ordinariamente introdotti nelle stagioni italiane e straniere.

Tra le adesioni candidate a queste pagine di ieri, partendo da annate più o meno recenti per giungere ai programmi ultimi, c’è Racconti di giugno scritto e interpretato da Pippo Delbono, Mishelle di Sant’Oliva scritto e diretto da Emma Dante, una lettura di pagine di Tondelli ad opera di Giorgio Barberio Corsetti (che cronologicamente precedette il tributo più recente di Vladimir Luxuria), Picchì mi guardi si tu sì masculo scritto e interpretato da Giancarlo Cauteruccio, Signorine scritto e coreografato da Virgilio Sieni, Sabbia scritto e interpretato da Eleonora Danco, Brokeback Mountain, tratto da “Gente del Wyoming”, di E. Annie Proulx con la regia di Luciano Melchionna, Under my skin di Massimo Bavastro con regia di Daniele De Plano.

Nel settore degli inediti figurano Alan Turing e la mela avvelenata di Massimo Vincenzi diretto da Carlo Emilio Lerici, e Altri Amori – Corti Teatrali Gay 2 di AA.VV. regia di Marcello Cotugno.

Insomma non sarà una festa per il compleanno del caro amico Garofano ma è comunque, forse, una chiamata a testimoniare come questa rassegna non voglia fare scandalo cercando piuttosto di favorire sempre idee di dignità, originalità e comprensione, ottenendo che queste idee circolino, e si affermino nel teatro italiano e, in certi casi, sulla scena internazionale.


GAROFANO VERDE
SCENARI DI TEATRO OMOSESSUALE
rassegna a cura di Rodolfo di Giammarco • XV Edizione


PROGRAMMA


ALBUM 1993-2007
Pagine di ieri



3 e 4 giugno

RACCONTI DI GIUGNO
incontro con se stesso
di e con Pippo Delbono


5 giugno

SERATA PIER VITTORIO TONDELLI
a cura e con
Giorgio Barberio Corsetti


6 e 7 giugno

SABBIA
scritto, interpretato e messo in scena da
Eleonora Danco


9 e 10 giugno

PICCHÌ MI GUARDI SI TU SÌ MASCULO
scritto, interpretato e messo in scena da
Giancarlo Cauteruccio

13 e 14 giugno

BROKEBACK MOUNTAIN
da “Gente del Wyoming” di Edna Annie Proulx
mise en espace a cura di
Luciano Melchionna


15 e 16 giugno

MISHELLE DI SANT’OLIVA
scritto e diretto da
Emma Dante


17 e 18 giugno

UNDER MY SKIN
di Massimo Bavastro
regia di
Daniele De Plano


19 e 20 giugno

SIGNORINE
da opere di Samuel Beckett
regia e coreografia di
Virgilio Sieni


Pagine di oggi



22 e 23 giugno

ALTRI AMORI • Corti Teatrali Gay 2
di Canale, Casalini, Dattola
De Mandato, Fea, Tartufi, Santaniello
regia di
Marcello Cotugno


25 e 26 giugno

ALAN TURING E LA MELA AVVELENATA
di Massimo Vincenzi
regia di Carlo Emilio Lerici


  •