La Luna di Arcigay a Cuneo

  

Si è tenuto venerdì 20 marzo 2009 alle ore 21, presso la sede della Fondazione Casa Delfino, in Corso Nizza 2, il Congresso di fondazione del Comitato provinciale Arcigay di Cuneo "Figli della Luna".

Il Congresso fondativo ha costituito formalmente la sede Arcigay di Cuneo
, approvando lo statuto, discutendo il programma sociale ed eleggendo gli organi associativi.

Sono stati eletti alle cariche sociali le seguenti persone:
Emanuele Sigismondi – Presidente
Marco Alessandro Giusta – Vicepresidente
Matteo Salvagno – Tesoriere
Tommaso Martini – Consigliere
Fabio Magnino – Consigliere
Domenico Olivero – Consigliere
Luciano Quagelle – Consigliere
Elodie Sibilli – Consigliere

Alla presenza di una sala gremita è stata data lettura delle varie lettere di sostegno pervenute all’associazione, tra cui quella del Presidente della Provincia di Cuneo, Onorevole Raffaele Costa. E’ stato particolarmente apprezzato l’intervento e la partecipazione dell’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo, Elisa Borello. Hanno portato anche il loro augurio rappresentati di diversi movimenti ed associazioni, sindacati e rappresentanze politiche del territorio cuneese, fra i quali spicca la partecipazione di Martino Attilio per l’ANPI di Cuneo.

All’evento hanno partecipato il Presidente nazionale di Arcigay Aurelio Mancuso, il Segretario nazionale Riccardo Gottardi, il responsabile Arcigay Scuola Marco Coppola, la Presidente nazionale di Agedo (associazione di genitori ed amici di omosessuali) Rita de Santis, e diversi rappresentati del movimento regionale piemontese.

Durante la serata è stata anche presentata la programmazione di manifestazioni future, tra cui, nel prossimo mese, una mostra a carattere storico realizzata sullo sterminio nazi-fascista verso la popolazione omosessuale che si verrà allestita presso il salone mostre della Provincia di Cuneo.

Il nuovo Comitato raccoglie tutti gli associati Arcigay residenti nella provincia di Cuneo, circa 700, e costituisce la terza sede dell’associazione in Piemonte, dopo Torino e Verbania. Il nome del Comitato è un omaggio a Platone che, con la poetica espressione Figli della Luna, ripresa poi da Fabrizio De André, aveva definito le persone omosessuali.

“Siamo fieri di portare in città una nuova possibilità che fino ad ora mancava per chi ha bisogno di confrontarsi e crescere, in un’ottica di integrazione delle nostre identità” – racconta il neo-presidente Emanuele Sigismondi – “Siamo un punto d’incontro, un approdo, un porto di mare per tutte e tutti in una città rinchiusa tra monti e torrenti, naturalmente isolata e riservata. Intendiamo lavorare con le  realtà già esistenti e consolidate alla ricerca di un nuovo dialogo e confronto per abbattere il muro d’indifferenza che circonda il mondo omosessuale a Cuneo. Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare alle nostre attività, che sono un grande momento di conoscenza e dibattito sui temi dell’orientamento sessuale e della libertà.”

Arcigay Figli della Luna
via Amedeo Rossi 12, Cuneo
cuneo@arcigay.it
https://arcigaycuneo.altervista.org


  •