Bologna Pride, le iniziative della settimana

  

Bologna, 8 maggio 2012 – Appuntamenti in libreria, una conferenza sull’omosessualità tra i banchi di scuola , un convegno scientifico sul contagio silenzioso del virus dell’Aids e un incontro con la rappresentante di Polis Aperta (l’associazione di persone lgbt arruolate nelle forze del’ordine) tra gli appuntamenti del Bologna pride 2012 dei prossimi sette giorni.

Il 10 maggio si discute di adolescenza e diversità sessuale nel mondo della scuola (ore 10, Cappella Farnese, palazzo d’Accursio). Episodi di scherno, prevaricazione e bullismo sono quotidiani e continuati, scrivono gli organizzatori, e segnano l’esperienza scolastica dei giovani gay, lesbiche, bisessuali e trans. Anni di esperienza sul campo dimostrano però che l’ambiente scolastico risente positivamente delle occasioni di confronto e formazione per il superamento degli stereotipi e l’eduzione alla diversità. All’incontro, insieme agli operatori e ai rappresentanti di associazioni e istituzioni tra cui l’assessore alle Pari opportunità della Provincia, Gabriella Montera, anche lo scrittore Ivan Cotroneo, che ha recentemente debuttato come regista con il recente La kriptonite nella borsa. Film che sarà più tardi presentato in un incontro alla libreria Igor (ore 18:30, v. San Petronio Vecchio 3). (info per le redazioni: Valeria Roberti, cell. 347-6016835)

Sabato 12 maggio un’altra libreria, questa volta a Ferrara, la Mel Bookstore di piazza Trento Trieste, accoglierà la mostra Io non esisto, con i disegni dei bambini delle Famiglie arcobaleno, l’associazione dei genitori omosessuali. L’iniziativa sarà preceduta, alle 18, dalla presentazione di Piccolo uovo, il libro per l’infanzia illustrato da Altan che presenta i tanti modi di essere famiglia del giorno d’oggi e ha mandato su tutte le furie la destra milanese (Francesca Pardi, Lo Stampatello, 2011 – info per le redazioni: Ilaria Trivellato, cell. 349 0094 563).

A Bologna, nel frattempo (Cassero di v. Don Minzoni 18, ore 16), avrà luogo un nuovo incontro-laboratorio della rassegna Volando sull’arcobaleno per bimbi dai 3 ai 6 anni con letture incentrate sul tema della diversità e laboratori creativi di “creta selvaggia”, spray painting e piantumazione con Nicoletta Portavia, insegnante di scuola dell’infanzia e Manuela Fontana, ceramista ed educatrice. Tra la lettura e i laboratori: merenda per i bimbi e aperitivo per i grandi (partecipazione gratuita ma iscrizione necessaria: tel. 051.0957214 oppure mail a: doc@cassero.it – info per le redazioni Ilaria Trivellato, cell. 349 0094 563).

Lunedì 14, una fitta schiera di medici ed esperti si alterneranno a parlare di Aids e diagnosi tardive. Nonostante oggi sia più raro morire della malattia, il contagio del virus dell’Hiv continua però imperterrito con gravi costi sociali e personali (hotel Europa, via Boldrini 11, ore 9). Secondo gli organizzatori la diffusione tra le popolazione omosessuale ed eterosessuale ha ormai raggiunto livelli di guardia. Uno dei problemi è la riluttanza da parte di molti a sottoporsi al test. Una risposta potrebbe giungere, secondo gli organizzatori, dai test rapidi che, sulla scorta di altre esperienze estere, come in Danimarca e in Catalogna, possono essere gestiti direttamente dalle associazioni. Tra i relatori: Luca Rizzo Nervo, assessore sanità Comune Bologna; Pierluigi Viale, direttore clinica malattie infettive ospedale S. Orsola Bologna; Laura Camoni Centro operativo Aids, Istituto superiore di sanità; Adriano Lazzarin, direttore dipartimento di Malattie infettive Irccs San Raffaele; Ferran Pujol, director Bcn Checkpoint di Barcellona e Per Slaaen Kaye, national project-manager for rapid testing, Stop Aids – The Danish Aids foundation (info per le redazioni: Sandro Mattioli, cell. 340 4863712).

Sempre lunedì 14 Maggio, Simonetta Moro, responsabile a Bologna dell’associazione Polis Aperta (che raccoglie le persone lgbt che svolgono il proprio servizio nelle forze del’ordine) sarà ospite di Liberamente, il ciclo di incontri promosso dal Cassero e che per la prima volta esce dalla tradizionale collocazione domenicale (Centro di Documentazione del Cassero, via Don Minzoni 18, dalle 19,30). Si parlerà del rapporto della comunità lgbt (lesbica, gay, bisessuale e transessuale) con le forze dell’ordine.

Mercoledì 16, infine, protagonisti i fumetti a tematica Lgbt (lesbica, gay, bisex e transessuale) della casa editrice Renbooks, l’unica in Italia specializzata nel genere. Nel parleranno i fondatori Nino Giordano e Fabio Freddi, insieme a Massimo Basili, storica firma del mensile Pride. Appuntamento alla libreria Igor, v. San Petronio Vecchio 3, ore 18:30 (info per le redazioni: Flavia Madaschi, cell. 338 1869 101).

Per gli ultimi aggiornamenti la pagina Facebook “Bologna Pride 2012”.


  •