Lotta all'AIDS
GAY BRIDE EXPO

Report omofobia Italia 2008 – 2009

Arcigay
REPORT
dei principali episodi di violenza omofoba e transofoba
accaduti in Italia nel 2008 e 2009

Come noto, in Italia non esiste alcuna legge che riconosca un’aggravante specifica per i reati commessi in odio a persone omosessuali, bisessuali e transgender.

È di conseguenza impossibile avere una rilevazione statistica attendibile, o reperire informazioni ufficiali da parte delle Forze dell’ordine in merito a reati di carattere omofobico, semplicemente perché non esiste una specifica fattispecie di reato.

Di conseguenza è estremamente difficile che all’atto della denuncia la vittima di violenza dichiari la matrice omofobica del gesto patito, sia perché ciò non costituirebbe una aggravante, sia in virtù di una forte omofobia interiorizzata, largamente diffusa nel nostro paese, che porta ad una vera e propria autocensura.

La medesima autocensura fa sì che moltissimi casi di violenza omofobica rilevati dalle reti territoriali delle Associazioni di tutela rimangano, o per decisione delle vittime o per una giusta delicatezza nei confronti delle stesse, in un ambito di estrema riservatezza che non le rende pubbliche e rilevabili.

La mancanza di una reale percezione di tutela e l’omofobia interiorizzata determinano che la stragrande maggioranza dei casi di violenza omofobica non vengano nemmeno denunciati.

I dati contenuti nel report non hanno pertanto alcun reale valore statistico, sono solo una fotografia della realtà, rilevata esclusivamente dalle notizie apparse sui media.

Luca Trentini
Responsabile nazionale Arcigay Diritti Umani e Lotta alla violenza
dirittiumani@arcigay.it

Potete scaricare in fondo a questa pagina:
– Il Report 2008-2009
in formato pdf aggiornato al 17 maggio 2009 consegnato al Presidente della Camera Fini
– Il Report 2009
in formato doc aggiornato al 31 dicembre

I testi sono tratti da articoli comparsi sulla stampa. Arcigay non è responsabile dei contenuti

***

Riepilogo casi registrati nel report
gennaio 2008 – dicembre 2009

Omicidi: 21
Violenze ed aggressioni: 125
Estorsioni: 15
Atti di bullismo: 9
Atti vandalici: 18

Anno 2008

Omicidi: 9
(4 in Lombardia, 2 nel Lazio, 2 in Campania e 1 in Sardegna)

Violenze ed aggressioni: 45
(13 in Lazio, 7 in Lombardia, 6 in Emilia-Romagna, 4 in Veneto, 3 in Campania, 3 in Liguria, 3 nelle Marche, 2 in Piemonte, 2 in Toscana, 1 in Sicilia, 1 in Calabria)

Estorsioni: 7
(2 in Liguria, 2 nelle Marche, 1 in Sardegna 1 in Toscana, 1 in Puglia)

Atti di Bullismo: 5
(2 in Lombardia, 1 in Piemonte, 1 in Toscana, 1 in Sicilia)

Atti vandalici: 9
(4 in Friuli Venezia Giulia, 2 in Lazio, 1 in Emilia-Romagna, 1 in Sardegna, 1 in Veneto)

Anno 2009

Omicidi: 12
(3 in Lazio, 2 in Campania, 2 in Lombardia, 1 in Veneto, 1 in Liguria, 1 in Sardegna, 1 in Puglia, 1 in Calabria)

Violenze ed aggressioni: 80
(16 in Lazio, 12 in Lombardia, 12 in Campania, 9 in Emilia-Romagna, 6 in Toscana, 5 in Veneto, 4 in Sardegna, 4 in Piemonte, 3 in Friuli Venezia Giulia, 2 in Trentino, 2 in Puglia, 2 in Sicilia, 1 in Umbria, 1 in Abruzzo, 1 in Liguria)

Estorsioni: 8
(2 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, 1 in Piemonte, 1 in Toscana, 1 in Lombardi, 1 in Sicilia)

Atti di Bullismo: 4
(2 in Veneto, 1 in Puglia, 1 in Lombardia)

Atti vandalici: 9
(5 in Lazio, 1 in Friuli Venezia Giulia, 1 in Lombardia, 1 in Toscana, 1 in Piemonte)

Commenti

1 commento in “Report omofobia Italia 2008 – 2009”
  1. lorenzo scrive:

    solo in italia può accadere una cosa del genere.Che vergogna….

Lascia un commento

Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.