Arcigay Bologna a Idem: estensione legge Mancino entro l’estate

  

Bologna, 13 maggio 2013 – Il 17 maggio si celebra in tutto il mondo la giornata contro l’omofobia, un fenomeno in Italia grave e diffuso, che interessa perfino i ruoli istituzionali e che pesa sulle esistenze di milioni di persone gay, lesbiche e trans e su quelle dei loro familiari. “In questi giorni confusi – dicono le attiviste e gli attivisti dell’Arcigay “Il Cassero” di Bologna – in cui la politica italiana parla per promesse e veti incrociati, rivolgiamo al Ministro Iosefa Idem l’invito a cogliere l’occasione di questa data simbolica per ingranare la marcia e definire con chiarezza una tabella di marcia sui diritti delle persone gay lesbiche e trans. I governi europei ed extraeuropei che negli ultimi mesi hanno legiferato su questi temi l’hanno fatto definendo contenuti e scadenze, senza poi tradire né i primi né le seconde. Ministra Idem, allora, faccia come Hollande, Cameron e Obama e – nella giornata in cui in tutto il mondo si ricordano le vittime dell’omofobia – prenda il suo impegno: entro l’estate 2013 l’estensione della legge Mancino ai reati basati sulla discriminazione in base all’orientamento sessuale. Il contrasto all’omofobia, nelle parole dei rappresentanti di questa inedita maggioranza, sembra raccogliere un consenso trasversale e, nei numeri, molto significativo. Allora Ministra Idem rompa gli indugi e passi dalle parole ai fatti, aprendo oggi stesso l’Iter per l’approvazione”.
A Bologna, per celebrare la giornata mondiale contro l’omofobia, è stato predisposto un calendario di iniziative, coordinato dal Cassero e nel quale rientrano molte realtà attive sui temi lgbt (Cassero lgbt center, Komos – coro gay Bologna, S.I.S.M. segretariato italiano studenti medicina, ArciLesbica Bologna, Articolo29, Rete Lenford – avvocatura lgbt, Bugs Bologna). In programma domani alle 18 al Cassero (via Don Minzoni, 18) la presentazione del volume “Adolescenza e violenza. Il bullismo omofobico come formazione della maschilità” di Giuseppe Burgio (Mimesis Edizioni, 2012). Si segnalano inoltre i tre appuntamenti di venerdì 17 maggio: alle 16 all’Archiginnasio nella Sala dello Stabat Mater (Piazza Galvani, 1) per la presentazione di articolo29.it, primo portale che mette in rete tutti gli strumenti giuridici relativi alle persone lgbt; alle 13 e alle 16 – rispettivamente al Mercato della Piazzola e ai Giardini Margherita – con le colorate incursione dei volontari del gruppo PeopAll del Cassero.

Di seguito il programma completo delle iniziative

13 maggio – ore 21.00

ArciLesbica Bologna
presenta
La morte non è uguale per tutti: l’omofobia nella perdita della persona amata”.
Della cancellazione dell’essere lesbica e gay come causa di ulteriore dolore nella circostanza della morte.
Ne parleranno
Dott.ssa Chiara Baiamonte Psicoterapeuta, Docente di “Tutela e Protezione delle soggettività di genere” nel Master “Tutela, diritti e Protezione dei minori” dell’Università di Ferrara, Consulente Psicologa per Arcilesbica Ferrara
Avv.ta Stefania Guglielmi, Libera professionista, Docente di “La tutela dei diritti delle nuove famiglie” nel Master “Tutela, diritti e Protezione dei minori” dell’Università di Ferrara, Consulente Legale per Arcilesbica Ferrara

14 maggio – ore 18,30
Cassero lgbt center

Adolescenza e violenza. Il bullismo omofobico come formazione della maschilità
di Giuseppe Burgio – Mimesis Edizioni, 2012.
Ne discutono con l’autore Luca Pietrantoni – Università di Bologna, Valeria Roberti (Il Cassero) e Giulia Selmi (Associazione Il progetto Alice).

venerdì 17 maggio – ore 16,00

Archiginnasio – Sala dello Stabat Mater
Piazza Galvani, n. 1 – Bologna

Articolo29
presenta

tavola rotonda
Argomenti giuridici contro il pregiudizio: presentazione del portale articolo29.it

Introduce
Anna Maria Tonioni Avvocato del Foro di Bologna, Rete Lenford

Intervengono:

Barbara Pezzini Professoressa ordinaria di Diritto costituzionale e di Analisi di genere e diritto antidiscriminatorio, Università di Bergamo

Marco Balboni Professore associato di Diritto dell’Unione europea, Università di Bologna

Francesco Bilotta Professore aggregato di Diritto privato, Università di Udine, avvocato e co-fondatore di Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford

Sergio Lo Giudice Senatore della Repubblica, presidente onorario arcigay

Giacinto Bisogni Consigliere della Corte di Cassazione, prima sezione civile

Marco Gattuso Giudice del Tribunale di Bologna

Modera:
Beppe Ramina, giornalista.

Porterà il suo saluto all’inizio dei lavori Virginio Merola, Sindaco di Bologna.

venerdì 17 maggio – ore 13
Mercato della Piazzola e Giardini della Montagnola
flying origami

Evento di sensibilizzazione e narrazione dell’omofobia attraverso la distribuzione di origami narrativi.
Peopall s’impegnerà nel coinvolgimento di passanti e curiosi in questo momento di informazione e condivisione.

Venerdì 17 maggio – ore 16
Giardini Margherita
Take a rainBOW
PeopAll, volontari e volontarie del Cassero LGBT center di Bologna, invita tutta la comunità cittadina a colorare a gessetto i vialetti dei Giardini Margherita come un arcobaleno, per sensibilizzare sui temi dell’omotransfobia e per sentirsi parte di un colorato mezzo magico

18 maggio
Cassero lgbt center
dalle 23,00
Feel Rose

una serata di balli e divertimenti con photocorner e video contro l’omofobia
con la partecipazione di Gaetano Navarra

lunedì 20 maggio – ore 20.30
presso aula 3 – Piazza Scaravilli (Scuola di Economia)

S.I.S.M. segretariato italiano studenti medicina
presenta

I DIRITTI LGBTQ IN ITALIA
con la visione del film “IMPROVVISAMENTE, L’INVERNO SCORSO” Italia 2007, durata 80min.
a seguire intervento di un esponente del Cassero della sezione “sportello legale” (tipo Michele Giarratano, ma bisogna confermare la presenza)

Lunedì 20 maggio, ore 21

Bologna, Sala Bossi del Conservatorio Martini, Piazza Rossini, 2

KOMOS – Coro Gay di Bologna
presenta

LA CENERENTOLA ossia La bontà in trionfo
Dramma giocoso in due atti.
Libretto di JACOPO FERRETTI
Musica di GIOACHINO ROSSINI

Don Ramiro, principe di Salerno: ENEA SCALA
Dandini, suo cameriere: GIORGIO CAODURO
Don Magnifico, barone di Montefiascone: ALFONSO ANTONIOZZI
Clorinda, figlia di Don Magnifico: ELEONORA CILLI
Tisbe, figlia di Don Magnifico: TIZIANA TRAMONTI
Angelina, sotto il nome di Cenerentola, figliastra di Don Magnifico: FEDERICA CARNEVALE
Alidoro, filosofo, maestro di Don Ramiro: LUCA GALLO

KOMOS – CORO GAY DI BOLOGNA
Maestro del coro: PAOLO V. MONTANARI

Pianoforte: ELISA MONTIPÒ

Voce narrante: DRUSILLA FOER

Ingresso a offerta libera per ANLAIDS EMILIA-ROMAGNA
e col sostegno di 
Uvagina e Vinocchio, Osteria Bocca Buona, Masterapia massaggi olistici, Studio Dentistico Dott. Andrea Steppi, BeatStudio Recording

Mercoledì 22 maggio
presso aula 3 – Piazza Scaravilli (Scuola di Economia)

S.I.S.M. segretariato italiano studenti medicina
presenta

TELEFORUM: cineforum seguito dall’intervento del servizio “telefono amico gay” bolognese

visione del film “L’AMORE E BASTA”, Italia 2009,durata 75min

sabato 25 maggio 2013 – ore 10-12

Centro di Documentazione Arcigay “Il Cassero”

“Le giraffe non ballano”

Lettura animata e laboratorio per bambine e bambini (4-8 anni)
in collaborazione con Associazione Famiglie Arcobaleno e Associazione Frame

Gratuito, con prenotazione obbligatoria 051.0957214 – doc@cassero.it

domenica 25 maggio 2013

Torre Verde, via Lame 298
Castel Maggiore (Bo)

BUGS BOLOGNA organizza
“Un calcio all’omofobia”

BUGS League
Torneo di Calcio a 5
maschile e femminile


  •